Lenti a contatto, occhiali, laser un business che guarda lontano

intervento laser miopia

La Repubblica - Inserto Scienze

 

Un po' c'entra la vanità, il desiderio di vederci bene senza appendici sul viso, che incoraggia le operazioni con il laser ed esalta le vendite delle lenti a contatto, aumentate in Italia dell' 8,4% nei primi 10 mesi del 2009, con un fatturato di 292 milioni di euro. In parte dipende dal progressivo invecchiamento della popolazione, ma soprattutto dai passi in avanti della ricerca in questa branca della medicina che mette a disposizione prodotti sempre più tollerabili, pratici da usare, economici. L' eye care, il mercato della vista, procede a vele spiegate: il settore a livello globale valeva 26 miliardi di dollari nel 2008, ancora di più a quanto si stima l' anno appena concluso e crescerà di circa 7 punti percentuali ogni 12 mesi da qui al 2014. Il tutto, per fare un paragone, mentre il comparto dei farmaci non supererà il 5%.

Da tempo se n'è accorto Daniel Vasella, ceo del colosso Novartis: sono quasi due anni che cerca di prendere il controllo di Alcon, uno dei leader mondiali nel comparto, con un portafoglio di prodotti che spazia dai macchinari per la chirurgia refrattiva a soluzioni avanzate per la cura delle patologie dell' occhio, tra cui la cataratta, che colpisce centinaia di milioni di persone in tutto il mondo. Nel 2008 il gruppo svizzero ha preparato il terreno del merger spendendo 10,4 miliardi di dollari per comprare da Nestlè un primo pacchetto del 25% della società, poi il 4 gennaio scorso ha esercitato un' opzione per un ulteriore 52%, pagato stavolta 28,1 miliardi. Si prevede che l' operazione verrà perfezionata entro la seconda metà del 2010, tuttavia Novartis intende arrivare al controllo del 100% di Alcon, con una manovra complessiva superiore ai 50 miliardi: ha infatti offerto ai soci di minoranza, detentori del rimanente 23%, un quantitativo di azioni pari ad altri 11 miliardi (2,8 delle sue azioni contro ciascuna di Alcon). Una proposta giudicata dalla stessa Alcon però deludente: di qui l' opposizione del consiglio d' amministrazione della società. E il merger è tornato in discussione. Ma una contromossa di Vasella è scontata perché l' eye care è considerato strategico per Novartis: i suoi alti margini di profitto consentiranno di compensare le perdite, a partire dal 2012, legate alla scadenza di due brevetti blockbuster, un antitumorale e un antiipertensivo. Inoltre l' offerta commerciale di Alcon si integra bene con il portafoglio della casa svizzera, che già comprende la Ciba Vision, leader nel mercato delle lenti a contatto in Italia e in Europa. Un mercato florido, stando agli ultimi dati di GfK relativi all' Italia: se male vanno occhiali da sole e montature, che tra novembre 2008 e ottobre 2009 hanno perso rispettivamente il 10,6 e il 17,3% rispetto alle vendite di 12 mesi prima, le lenti a contatto morbide hanno registrato un più 11% e le soluzioni per le lenti a contatto più 14,4%. Un dato quindi ancora più ottimistico di quello che si citava all' inizio, relativo a un periodo più leggermente diverso (gennaioottobre 2009), che è come dicevamo di un +8,4% nel mercato delle lenti. A portarle è il 5,7% degli italiani con più di 16 anni, 2,9 milioni di persone. «Tra i fattori che influenzano la crescente diffusione, senza dubbio gli investimenti dell' industria in ricerca e sviluppo che hanno permesso di immettere sul mercato prodotti sempre più innovativi», commenta Marica Lava, presidente di Assottica gruppo contattologia. La svolta è l' utilizzo della nuova generazione del silicone idrogel, «che garantisce un' ossigenazione maggiore della parte corneale in confronto alle lenti senza silicone. A livello di comodità e di metabolismo dell' occhio sembra che la lente sia del tutto assente», afferma Nicoletta Losi, manager di Johnson & Johnson Vision Care Italia. La multinazionale è stata la prima ad introdurre le "usa e getta" con questo nuovo materiale, presente pure nelle "mensili" di Ciba Vision, che promettono di mantenere gli occhi più chiari e dall' aspetto sano. L' azienda, che già appartiene alla Novartis, fa comunque delle "giornaliere" il suo punto di forza. Altro player di rilievo è Bausch & Lomb, che include nella sua offerta le lenti cosiddette terapeutiche, usate come medicazione per patologie e interventi alla cornea, compresa la chirurgia refrattiva per la riduzione dei difetti visivi. Una tecnica anch' essa sempre più popolare, rileva Leonardo Mastropasqua, direttore del centro di eccellenza in oftalmologia dell' università G. D' Annunzio di ChietiPescara: «I buoni risultati clinici e gli strumenti evoluti a disposizione ci suggeriscono che il futuro è favorevole per queste operazioni, che permettono di correggere miopia, ipermetropia e stigmatismi, mentre stiamo lavorando sulla presbiopia, in fase sperimentale. Non dimentichiamo però che per evitare problemi bisogna capire quali pazienti possono essere sottoposti al trattamento e quali no». I costi oscillano tra i mille e i 3mila euro a occhio. Oggi sono due i metodi utilizzati più di frequente, come spiega Massimo Gualdi, direttore del Centro di microchirurgia oculare di Roma: «Si tratta del Prk e del Lasik: entrambi 'scolpiscono' la cornea riducendone lo spessore. La prima tecnica è più indicata per chi ha una conformazione della cornea più sottile, anche se è leggermente più dolorosa. Il Lasik, invece, è la tecnica più recente. Combina l' utilizzo di due laser, il primo dei quali, cosiddetto a femtosecondi è un laser "coadiuvante", che prepara l' occhio sollevando l' epitelio e un primo strato di pochi micron di cornea, che vengono "riappoggiati" terminata l' esposizione al secondo fascio di luce, il laser a eccimeri». Di passi in avanti, insomma, ne sono stati fatti parecchi dai primi interventi eseguiti in Russia negli anni Settanta con il bisturi di diamante. Erano sperimentali e invasivi, ma erano anche una manna per il Cremlino che voleva tagliare di netto le spese per gli occhiali.

 

Torna su

CONTATTI

0871.357219
0871.358794
oftalmologia@unich.it

Come raggiungerci

NEWS

Leggi tutti gli Articoli
Cornea ortottisti clinica oftalmologica oftalmologia patologie oculari Harminder Singh Dua direttore specializzandi Trapianto cornea intervento laser cataratta mastropasqua clinica oculistica chieti oftalmologica Corso Internazionale scuola di chirurgia femtolaser infermieri chirurgia robotica chirurgia pubblicazioni scientifiche Diapositivi rassegna stampa Trapianti di cornea intervento laser miopia la cornea