Premio a chi protegge gli occhi

Il Centro

 Arriva in Abruzzo, stretto nelle mani del professor Leonardo Mastropasqua , il premio nazionale "Diritto alla vista 2010". Il riconoscimento è andato al centro regionale di eccellenza in Oftalmologia dell'università D'Annunzio di Chieti-Pescara, da lui diretto. È la prima volta che il premio va ad una struttura sanitaria pubblica italiana che si è particolarmente distinta nel campo della lotta alla cecità a livello nazionale e internazionale.

«Questa vittoria è frutto di un lavoro lungo e lungimirante», spiega Mastropasqua, «che ha coinvolto per tre lustri università, istituzioni, mondo imprenditoriale e tutto il gruppo di lavoro del centro di eccellenza». Li vorrebbe elencare uno ad uno i nomi di medici, ortottisti, biologi, tecnici, infermieri «che hanno lavorato e lavorano dimenticando presto i risultati raggiunti per passare a nuovi e più ambiziosi obiettivi». Il premio è stato consegnato a Mastropasqua a Milano, nella serata di lunedì scorso, durante uno spettacolo di solidarietà inserito nella trasmissione televisiva "Colorado Caffè", condotta da Rossella Brescia . L'assegnazione del premio al centro dell'università di Chieti-Pescara «è legata all'elevato standard organizzativo e di qualità raggiunto nel corso degli anni». La clinica ha un profilo internazionale, ed è caratterizzata dall'altissima tecnologia in chirurgia, ricerca, formazione e prevenzione delle patologie oftalmologiche, e in particolare di retina, cataratta, glaucoma, cornea, trapianti e impianti di cellule staminali. Il premio "Diritto alla vista" (The right to sight), è stato istituito nel 2006 dall'alto patronato del Presidente della Repubblica, in occasione della "Giornata mondiale della vista", che si tiene ogni anno il secondo giovedì di ottobre, a cura dell'Organizzazione mondiale della Sanità. L'attività del centro, già riconosciuta dal premio internazionale Melvin Jones "First Sight", e dal premio annuale dei Giovani di Confindustria, è indirizzata da più di 10 anni verso la ricerca applicata nella chirurgia robotica e laser in oftalmologia. Nel 2006 il centro ha effettuato per la prima volta in Italia, il trapianto di cornea mediante un raggio laser (femtolaser) gestito da un computer, prima rivoluzione nel campo della chirurgia oculare. Nel giugno 2010 l'esperienza del "bisturi luce" è stata trasferita nell'ambito della correzione dei difetti refrattivi dell'occhio (miopia, ipermetropia, astigmatismo), ed è stato eseguito il primo intervento in Italia per la correzione della miopia mediante l'uso esclusivo del laser a femtosecondi. Questa tecnica, che già consente di trattare alcuni casi gravi, potrebbe sostituire l'utilizzo del laser ad eccimeri. Il centro oculistico poi, è risultato quello che ha effettuato la più lunga campagna di prevenzione della cecità sui cittadini. Finora, sette anni.

 

Torna su

CONTATTI

0871.357219
0871.358794
oftalmologia@unich.it

Come raggiungerci

NEWS

Leggi tutti gli Articoli
specializzandi ortottisti Cornea Diapositivi clinica oftalmologica pubblicazioni scientifiche Harminder Singh Dua intervento laser miopia Trapianti di cornea scuola di chirurgia oftalmologia chirurgia robotica Corso Internazionale miopia infermieri intervento laser cataratta oftalmologica chirurgia patologie oculari clinica oculistica chieti rassegna stampa clinica il centro Trapianto cornea mastropasqua